Maxi Zoo contro l'abbandono

È estate, c’è aria di vacanze, ma come ogni anno torna la preoccupazione per l’aumento degli abbandoni. Si tratta di un fenomeno sempre presente sul nostro territorio, ma che aumenta inevitabilmente durante la bella stagione.

Un po’ di numeri sull’abbandono
Secondo i dati raccolti da Enpa, nel 2021 sono stati salvati 21 cani abbandonati ogni giorno, per un totale di 7600 cani in un anno. Sono numeri allarmanti, che si uniscono a quelli più recenti relativi a giugno: in sole due settimane Enpa ha recuperato più di 1000 cuccioli, accudendoli e fornendogli tutte le cure necessarie. Spesso, però, gli animali vengono lasciati per strada sotto al sole, e si ritrovano a dover affrontare il caldo, la sete e le automobili, senza via di scampo.

Il fenomeno delle adozioni durante il lockdown
Questo fenomeno si collega direttamente all’aumento delle adozioni durante il lockdown. L’Ente Nazionale Protezione Animali indica che nel 2020 molte famiglie hanno deciso di adottare cani e gatti, per un totale di 17.600 animali domestici, oltre il 15% in più rispetto al 2019. Ma non sempre questo gesto è stato fatto con la consapevolezza necessaria, e sempre più persone si sono rese conto del costo e dei bisogni dei loro animali quando ormai era troppo tardi, decidendo così di riportarli indietro, o peggio ancora di abbandonarli.

Vacanze a prova di pet
Eppure, esistono molte alternative a questa decisione così drastica: ad esempio si può pensare di affidare il proprio animale a qualcuno in grado di occuparsene durante la propria assenza, o di portarlo in una pensione, dove verrà accudito al meglio, e dove potrà giocare con altri simili. O ancora, si possono organizzare vacanze a prova di cane e gatto, informandosi sugli hotel che li accettano, e sulle spiagge attrezzate apposta per loro.

A chi segnalare un cane abbandonato o smarrito
Qualora dovessi imbatterti in un cane smarrito o abbandonato in aree urbane, puoi contattare la Polizia Municipale, oppure chiamare il comando dei Carabinieri per la tutela dell’ambiente al numero verde 800 253 608. Nell’attesa dell’arrivo dei soccorsi, mantieni un atteggiamento calmo ed un tono di voce rassicurante, affinché il cane non si spaventi e tenti di scappare. Valuta il suo stato di salute e, se la situazione lo permette, cerca di metterlo in sicurezza.
Se invece ti trovi in autostrada, non fermarti: rischieresti di mettere in pericolo la tua vita e quella degli altri, compresa quella del cane. Chiama il numero unico di emergenza, 112, indicando con quanta più precisione il punto dell’avvistamento: sarà la Polizia Stradale di competenza ad intervenire in maniera celere e puntuale.

I nostri amici a quattro zampe ci affidano la propria vita e il proprio cuore, non deludiamoli!

 

*I dati riportati nell’articolo sono dati forniti ENPA
http://enpa.it/it/91017/cnt/le-iniziative/il-2-e-3-luglio-torna-in-100-piazze-italiane-la-gi.aspx
https://qds.it/enpa-durante-il-lockdown-del-2020-boom-di-adozioni-per-cani-e-gatti/